Lo champagne Armand de Brignac: il re degli spumanti francesi

Ottenuto dai vitigni caratteristici dello Champagne (Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Meunier), lo champagne Armand de Brignac nasce nella località di La Marne, in quelle stesse vigne che il re Luigi XV di Francia aveva scelto per la produzione del vino da servire a corte durante i banchetti. Giallo dorato brillante e cristallino al calice, con perlage fine e persistente. Al naso regala ricchi e complessi sentori, che ricordano la frutta a polpa bianca, gli agrumi, il miele e la crosta di pane. Gli champagne Armand de Brignac rappresentano la cura, la qualità, la fama e l’unicità: le bottiglie, bellissime e preziose, sono realizzate da non più di 18 dipendenti e custodiscono perlage e sapori incredibili.

La fama di questi spumanti francesi è dovuta soprattutto alle uve impiegate e alle lavorazioni dedicategli: le materie prime derivano tutte da vigneti di proprietà ad alta vocazione, coltivati secondo metodi sostenibili e certificati. I due principali champagne Armand de Brignac sono l’Armand de Brignac Brut Gold e l’Armand de Brignac Brut Rosé. Il primo è uno champagne brut frutto della combinazione delle migliori annate del decennio con una eccellente struttura e dalla grande persistenza in bocca. Da bere in abbinamento ad antipasti e piatti a base di pesce.

Dodici generazioni di viticoltori, 33 ettari di vigneti, 250 anni di vinificazioni, 5 bottiglie di champagne uniche e artigianali: questi sono i numeri che fanno la differenza e la fama dello champagne Armand de Brignac. Questo champagne è la cuvée di maggior prestigio della Maison, esempio di tradizione dello Champagne Brut, ed è il risultato di un perfetto bilanciamento dei tre vitigni Chardonnay, Pinot Noir e Pinot Meunier. Si presenta al palato fresco e vivace con note piacevoli ed eleganti che lo differenziano e distinguono da tutti gli altri Champagne.