Scopri qui come cucinare arrosticini

Come cucinare arrosticini

Gli arrosticini sono un piatto prelibato della nostra cucina. Ma come cucinarli al meglio? Ecco qui una delle ricette ideali.

Indicazioni

Usando un coltello da chef affilato, tagliare l’agnello del cappuccio grasso, riservando il grasso. Tagliare il grasso in pezzi larghi 3/4 di cm e spessi 1/4 di cm; accantonare. Tagliare la spalla di agnello rimanente in pezzi larghi 3/4 cm e spessi 1/2 cm; assicurati di tagliare e scartare la pelle argentata e il tendine duro mentre procedi.

Infilare 3-4 pezzi di agnello su uno spiedino, seguito da un pezzo di grasso di agnello. Continuate alternando pezzi di carne e grasso di agnello, terminando lo spiedo con 3 pezzi di carne. Assicurati che la carne sia ben raggruppata, senza lasciare parti dello spiedo esposte ad eccezione di un manico da 2 cm nella parte inferiore e la punta appuntita nella parte superiore.

Prepara la griglia per gli spiedini, assicurandoti di adattare la distanza tra i mattoni alla lunghezza degli spiedini. Accendi un camino pieno di carbone. Quando tutto il carbone è acceso e coperto di cenere grigia, versare e distribuire i carboni in modo uniforme nel canale tra i mattoni.

Spennellare l’agnello su tutti i lati con olio d’oliva e condire leggermente con sale e pepe. Posizionare gli spiedini direttamente sui carboni ardenti, bilanciandoli sopra i mattoni, con i manici a strapiombo sui mattoni più vicini a te e le punte in equilibrio sul muro di mattoni più lontano. Cuocere, girando frequentemente, fino a quando l’agnello è leggermente carbonizzato e un pezzo di agnello sembra cotto quando viene rimosso e tagliato a metà, da 6 a 9 minuti; se si verificano fiammate, spostare gli spiedini in base alle necessità per allontanarli dalle fiamme. Trasferire sul piatto da portata, condire a piacere con sale e lasciare riposare per 1 o 2 minuti. Servite subito.

Se vuoi trovare comunque la migliore ricetta per come cucinare arrosticini, rivolgiti al sito Bracevia: troverai i migliori arrosticini di cui rifornirti e anche indicazioni preziose su come cucinarli al meglio.